Fin dall’inizio del progetto di camperizzazione del nostro Mercedes Vario 4×4, avevo chiara la volontà di utilizzare la domotica all’interno del nostro camion, ma non volevo complicarmi troppo la vita mettendo in piedi qualcosa di troppo complesso. L’obiettivo primario era quello di creare delle piccole automazioni che potessero aiutare nella vita on the road.

I sistemi di domotica sono molto utili  a casa ma possono diventare essenziali in camper dove per il buon mantenimento dell’infrastruttura, possono essere implementati controlli e sicurezze, oltre ad automatizzare alcune operazioni. Eravamo alla ricerca di un sistema modulare e flessibile che non fosse troppo complicato nelle logiche e nella gestione. Io sarò anche nerd ma vorrei che anche Marta imparasse a utilizzare tutte le tecnologie di bordo.

Fibaro è stata la nostra scelta, semplice e dai costi contenuti ma che supporta tutte le funzionalità di cui avevamo bisogno. E’ un azienda Polacca, nata e cresciuta grazie ai finanziamenti Europei che offre differenti servizi e prodotti legati al mondo della automazioni per la casa.

Il sistema si basa su un device di logica e controllo che comunica con i sensori tramite wireless o protocolli proprietari. La stazione di controllo permette poi di creare regole o logiche con vari livelli di complessità. E’ compatibile con sistemi SmartThings, Z-Wave ed Apple HomeKit e permette di usare un gran numero di devices.

Quali sensori utilizziamo

  • Sensori di intensità della luce (per automatizzare il riconoscimento tra giorno e notte)
  • Sensori di movimento (per il sistema di allarme o verificare la presenza)
  • Sensori di temperatura(per automatizzare riscaldamento, condizionamento e ventilazioni varie)
  • Sensori di fumo e CO2 (per la sicurezza)
  • Sensori di allagamento (per la sicurezza e manutenzione degli impianti)
  • Sensori di apertura porte/finestre (per il sistema di allarme o verifica dello stato)
  • Controller RGBW (per la gestione delle luci – accensione/spegnimento/trimming)
  • Smart Implant (per la gestione digitale di apparati analogici)
  • Wall Plug (Interruttore intelligente con misuratore di energia)

Quali automazioni abbiamo implementato

  • Tutti i sensori di allagamento localizzati nei punti nevralgici dell’impianto sono programmati per bloccare la pompa in caso di allagamento
  • I vari sensori di temperatura sono utilizzati per attivare e/o disattivare il riscaldamento webasto ed eventualmente aprire o chiudere le zone dove è necessari agire
  • Regole speciali che differenziano il giorno dalla notte in base ai sensori di luminosità
  • Allarmi di intrusione, movimento e/o avvicinamento
  • Accensione e spegnimento del boiler in base alle condizioni climatiche e i consumi elettrici
  • Programmazione delle funzioni di tutti gli interruttori presenti nell’impianto elettrico
  • Remotizzazione degli apparati con possibilità di monitoraggio e controllo a distanza
  • Attivazione del riscaldamento motore tramite webasto in caso di basse temperature
Fibaro dashboard

Tutta la gestione del sistema avviene tramite l’accesso via web all’home center, è possibile utilizzare il cloud ed è presente anche un app utilizzabile da telefono, tablet o smart watch. Il livello di complessità dei controlli e delle operazioni dipende dalla vostra fantasia ma è fuor di dubbio che anche con delle regole semplicissime ci si semplifica la vita e si rende la vita in camper un po’ più confortevole e sicura.

Se hai domande o curiosità circa il nostro sistema di domotica, commenta l’articolo e sarò ben lieto di approfondire