Per garantirci l’indipendenza di cui abbiamo bisogno, abbiamo studiato a lungo quelle che sarebbero potute essere le opzioni di allestimento per il nostro impianto elettrico. Uno degli obiettivi era quello di ottenere un autonomia energetica che ci permettesse di vivere e lavorare senza doversi collegare alle colonnine di ricarica a pagamento dei campeggi. Siamo amanti della natura selvaggia e delle location remote, per cui abbiamo deciso di investire in maniera importante sull’immagazzinamento dell’energia.

Dopo un attenta analisi costi/benefici abbiamo optato per quelle LiFePO4 (Litio Ferro Fosfato) che ci garantiscono un peso ridotto, un alto numero di cicli di ricarica, hanno un ottima stabilità di tensione, sopportano bene i grossi carichi e sono più rapide nella ricarica. I pannelli solari posizionati sul tetto della cellula abitativa, saranno la nostra fonte d’energia principale ma abbiamo previsto anche la possibilità di sfruttare l’alternatore del motore. Chiaramente abbiamo previsto di poterci collegare anche a fonti esterne: colonnine di ricarica o generatori di corrente (anche nei paesi che adottano sistemi a 110v).

Il sistema a batterie sarà a 24v, ma a bordo avremo anche i 220v di corrente alternata e i 12v di corrente continua. Per ottenere un impianto con servizi similari a quelli utilizzati in tutte le case c’era bisogno di un inverter ma per ridondanza e sicurezza abbiamo scelto di farne montare 2. Oltre a convertire la corrente da 24v a 220v, questi apparati sono anche in grado di ricaricare le nostre batterie da differenti fonti esterne. Per sfruttare i pannelli abbiamo un regolatore di carica solare che ci permette (con il sole ovviamente) di coprire tutto il nostro fabbisogno giornaliero di energia.

Lista apparati elettrici

  • 5 batterie LiFePO4 25,6V 120Ah – 15kWh
  • VE.Bus BMS
  • BatteryProtect bp220
  • 2 caricabatterie/inverter MultiPlus-II 24/5000/120-50
  • Caricabatterie Skylla-IP65 24v 35A
  • 3 pannelli solari da 550W – 1500W
  • BlueSolar MPPT 150/70-MC4
  • Cyrix-Li-Charge 12/24V-230A
  • Cyrix-Li-load 12/24V-230A
  • Orion 24/12-40A DC-DC converter
  • Pannello di controllo GX Touch
  • Centro di controllo e comunicazione Cerbo GX
  • Battery Monitor BMV-712 Smart
Victron MultiPlus-II 24V
Skylla IP65 24V 35
MPPT 150-70 MC4
GX Touch 50

Oltre agli apparati principali, non di meno importanza, sono presenti diversi sistemi di protezione: per le celle delle batterie (BMS), per le sovratensioni e sotto tensioni del sistema (Cyrix-Li charge e load). Il tutto monitorabile da un pannello di controllo digitale in grado di mostrare consumi e fonti di ricarica. L’interconnessione e la modernità di tutti gli apparati e i sensori che ne verificano il funzionamento sono il nostro cuore pulsante della nostra casa su ruote.

Lo studio e la comprensione dei principi di funzionamento dell’energia è stato un percorso altamente formativo e l’analisi di differenti impianti utilizzati sui mezzi overland, è stata certamente la base del successo delle nostre scelte. Così come per la scelta del mezzo giusto, gli impianti devono essere disegnati e cuciti sulle esigenze proprie e spesso affidarsi totalmente alle scelte di un costruttore non permette di avere ciò che serve veramente. Se c’è un consiglio che mi sento di dare a chi vuole affrontare una costruzione simile alla nostra, è quello di studiare tanto per ogni scelta che deve essere fatta. La comprensione è sempre la chiave per prendere le decisioni giuste.