Un emozione pazzesca vederlo dal vivo. Il nostro Vario comincia ad avere le sembianze della casa su ruote che sognavamo!

Siamo appena tornati dalla Polonia, dove abbiamo fatto visita all’azienda che sta allestendo il nostro sogno 4×4. Entrare nel capannone e vederlo davanti ai miei occhi è stato bellissimo. A primo impatto sono stato catturato dalle dimensioni e dall’altezza, davanti a me avevo un mostro, che tra l’altro calzava ancora le vecchie scarpe (pneumatici e cerchi originali). L’altezza da terra della cellula è assurda e per quanto abbia passato ore e ore a studiare disegni e misure, guardarlo nell’ambiente reale è stato scioccante. Mi sono sentito veramente minuscolo e la bellezza che avevo davanti agli occhi mi ha “fomentato” a dismisura.

Oltre alla curiosità di seguire da vicino lo stato dell’arte, abbiamo approfittato per fare il punto della situazione e definire una serie di punti rimasti ancora aperti. Dopo più di cinque ore di confronto e opinioni siamo usciti felicissimi ma anche frastornati dall’infinità di argomenti e informazioni su cui ragionare. In un allestimento del genere, i dettagli da scegliere sono veramente infiniti e ogni cosa può fare la differenza sulla resa finale dei lavori. Sfortunatamente c’è sempre da tenere in condirezione la parte economica e non si può sempre puntare al meglio di ogni cosa. Anche perché non è poi così facile definire il meglio in assoluto, ogni scelta deve essere cucita sulle proprie esigenze.

Abbiamo ribadito l’importanza di rimanere in tempi di consegna accettabili che ci permettano di aver finito tutto entro la fine dell’anno e al momento previo imprevisti, siamo settati sulla fine di settembre. Confermato questo punto importantissimo siamo passati ad analizzare diverse scelte relative ai materiali, al posizionamento degli impianti e ad eventuali accessori al quale non avevamo ancora pensato. La lista si è riempita rapidamente, ma solo dopo aver ricevuto tutti i preventivi faremo le nostre scelte, sempre basate su criteri di economia, fattibilità, priorità ed eventuale possibilità di farli in un secondo momento.

Prossimi obiettivi

Entro un paio di settimane dovrebbero iniziare i lavori degli interni, abbiamo effettuato qualche modifica al disegno della zona soggiorno/lavoro e aumentato leggermente la capienza delle acque chiare. A breve monteranno il parabrezza della cabina (era danneggiato) e ultimeranno l’insonorizzazione prima di preparare lo spazio ai nuovi sedili che abbiamo deciso di cambiare. Abbiamo definitivamente scelto il colore del legno dei mobili, del tavolo e del piano cucina, oltre a stravolgere il colore del bagno. Nei prossimi giorni aspettiamo di ricevere i preventivi per tutte le modifiche discusse e poi prenderemo ulteriori decisioni. Speriamo e ci aspettiamo di vedere prendere forma gli arredi entro un mese e almeno tutte le finestre. La cellula abitativa deve essere finita di verniciare con almeno un altra mano e successivamente inizierà la fase calda dei lavori. Noi non vediamo l’ora!